Ultima modifica: 10 Ottobre 2022

“Antonio Parazzi Duecento: Arciprete Eclettico a Viadana”

Il corso di aggiornamento e formazione dal titolo “Antonio Parazzi Duecento: Arciprete Eclettico a Viadana”. Gli incontri si terranno dalle ore 15 alle ore 17.30 presso la Sala Saviola del MUVI.

Il Comune di Viadana – Assessorato alla Cultura Servizi Biblioteca, Museo, Archivio Storico con la partnership di: Istituto Comprensivo A. Parazzi di Viadana, Fondazione Ponchiroli, Società Storica Viadanese, U.P. Viadana

organizzano il corso di aggiornamento e formazione dal titolo

“Antonio Parazzi Duecento: Arciprete Eclettico a Viadana”.

  • Codice ID  77235 Piattaforma Sofia – MIUR

Gli incontri si terranno dalle ore 15 alle ore 17.30 presso la Sala Saviola del MUVI  con le date di seguito individuate, tratteranno i seguenti argomenti;

  • Mercoledì 12 ottobre 2022: Visita guidata e analisi concreta dei luoghi di Viadana a cura di Luigi Cavatorta, visita al museo a cura di Gianluca Mete e analisi delle opere con Giovanni Sartori.
  • Lunedì 24 ottobre 2022: Parazzi Conoscitore, con analisi della corrispondenza presente nel Fondo Storico, a cura di Antonio Aliani.

Parazzi ebbe un intenso rapporto epistolare con studiosi, storici e archeologi del suo tempo. Dal corposo carteggio abbiamo selezionato 40 lettere a lui indirizzate, che documentano il vasto campo di interessi, studi e attività di cui era esperto e promotore.

  • Lunedì 7 novembre 2022: Parazzi Collezionista ed esperto d’arte a cura di Giorgio Milanesi.

Nel 1875 fu istituita la rete regia degli Ispettori agli scavi e monumenti, tre anni dopo Mons.Parazzi ne divenne referente per il distretto di Viadana e quindi per i comuni di Sabbioneta, Pomponesco, Dosolo e Commessaggio. Tale attività, per lui intensissima, gli offrì la possibilità di entrare nel merito non solo degli scavi archeologici, ma anche degli interventi di recupero di beni mobili ed immobili, svolgendo un ruolo da protagonista assoluto nel territorio in  merito anche alla circolazione delle opere, dinamica questa, alla base del soprendente arricchimento di quadri e sculture che rende per esempio la chiesa di Santa Maria e Cristoforo in Castello in Viadana una vera e propria pinacoteca.

  • Lunedì 21 novembre 2022: introduzione alla figura del Parazzi e profilo di Patriota e Storico a cura di Ernesto Flisi.

L’incontro sarà incentrato sulla figura di Antonio Parazzi, analizzando la sua attività di estensore e di raccoglitore di notizie storiche sul territorio di Viadana e del suo distretto e poi della sua fede politica e patriottica a favore dell’Unità d’Italia e di liberazione dal dominio austriaco.

  • Mercoledì 30 novembre 2022: Parazzi Pastore a cura di Don Antonio Censori.
  • Lunedì 12 dicembre 2022: Mons. Antonio Parazzi archeologo. La corrispondenza con Gaetano Chierici, Pellegrino Strobel e Luigi Pigorini. A cura di Giuseppina Bacchi.  I primi centri propulsori della ricerca archeologica in Italia settentrionale furono le città emiliane di Reggio e Parma che ebbero nei tre archeologi, fondatori del Bullettino di Paletnologia Italiana, le personalità di maggior spicco. La vicinanza di Viadana e del suo territorio ai centri emiliani, dove si andavano compiendo importanti scavi, sensibilizzò l’arciprete che cominciò ad intessere con i tre archeologi una fitta corrispondenza considerata ancora oggi una fonte molto preziosa per gli studi archeologici.

In occasione del bicentenario dalla nascita del Mons. A. Parazzi, previsto per l’anno 2023 si è deciso di strutturare un percorso formativo al fine di far conoscere in modo più approfondito al corpo docenti questa figura eclettica.

Risultati Attesi: aumentare le competenze professionali e le conoscenze storiche locali

Direttore corso: Dott.ssa Rossella Bacchi

Totale ore: 15

Si allega la scheda del corso.